Solis Silos: nutrirsi di luce

Mi trovavo a Milano, e durante una semplice passeggiata, ho notato nei pressi di via S.Marco, la presenza di sette silos. Non avevo per niente l'impressione di trovarmi in un'area industriale. Sette silos di quelle dimensioni, tutti messi in fila uno accanto all'altro, ho pensato; se mai ci doveva essere una fabbrica o doveva essere sotto terra, oppure erano rimasti li come monumento in ricordo appunto di qualche vecchia fabbrica. Per altro non davano l'idea di silos invecchiati dal tempo e dalla ruggine, erano piuttosto restaurati, e il colore ruggine che avevano era voluto.

TERRA

Incuriosito mi avvicino e noto invece che si tratta di una specie di installazione. Forse installazione è un termine improprio, per descrivere un interessante percorso, un progetto di luce di MARIO NANNI per VIABIZZUNO. Un percorso fatto di sensi, luce, suoni; per mettere in risalto elementi quali: la luce, la terra, il fuoco, la luna, l'acqua, il sole, le lampadine. Il percorso era studiato per essere compiuto partendo dal silos dedicato alla terra; dove sul pavimento in modo circolare era incastonati tanti piccoli barattoli di vetro, al cui interno c'era sabbia di diverse colorazioni e al passaggio creavano suoni interessanti.

ARIA

Si passava per gli altri silos fino ad arrivare a quello con l'acqua; dove un gigante soffione faceva cascare l'acqua, dalla sommità. Da li per proseguire, per poter visitare l'ultimo silos dedicato al fuoco, si doveva uscire, sempre se non  ci si voleva fare una bella doccia. Un progetto questo molto contemporaneo, inserito nel contesto dell'anno mondiale della luce e di Expo 2015. Solis Silos è partito il 14.04.2015 è ci sarà fino al 31.10.2015 così come riporta il sito di Viabizzuno.

 

LAMPADINE

 

SOLE

 

LUNA

 

ACQUA

 

FUOCO
next post
About Author
filippolabate
Italian photographer based in Saint Petersburg – Russia. On the website you can view his portfolio and contact information. Available worldwide.
error: